cambridgeeipass

"Voluntas"

Se vuoi arrivare primo, corri da solo.
Se vuoi arrivare lontano, cammina insieme” 

(Proverbio del Kenia)

 

Il Liceo promuove il volontariato come forma di apprendimento non formale, come strumento di formazione che aiuta gli studenti a crescere. La nostra società, caratterizzata dalla sindrome del consumo e della fretta, ci ha allevato spesso anche con la mentalità dello scambio opportunistico, del do ut des. In questo contesto viene avanzata agli studenti la proposta di scoprire la forza travolgente del dono attraverso l’esperienza dell’incontro. Dall’io al tu, in modo gratuito: è l’esperienza fondante dell’essere umano, che racchiude la ragione della nostra esistenza. 

La proposta mira a innescare quel meccanismo essenziale, forte, intenso e dinamico che porta i volontari a farsi prossimo, in un’ottica di significativa relazione, di impegno in prima persona. Nella nostra civiltà occidentale sta inoltre diventando sempre più imponente la tendenza alla rimozione nei confronti della sofferenza. L’invito che viene dal nostro Liceo è quello di incontrare l’altro che ha bisogno, di essere pro-vocati nell’intimo, di essere chiamati alla responsabilità, ovvero a rispondere. E’ una scelta di libertà, un sacrificio (sacrum-facere). 

Il richiamo è anche a quel mito gnostico che nasconde la divinità umana nella parte più intima e più profonda dell’uomo: a questa forse non si può arrivare attraverso l’introspezione solitaria, per quanto ispirata possa essere, ma solamente attraverso l’incontro, l’incontro per dono.

 

 

Volontariato

volontariato.pdf

Download

Realizzazione tecnica e grafica a cura di SpoonDesign - Ideazione grafica Vanda Calcaterra

I quattro teleri di Stefano Maria Legnani con soggetto Bacco e Arianna sono esposti nella Biblioteca Civica di Saronno